E' stato necessario l'intervento dell'Ugl Polizia Penitenziaria
Come ogni anno, L’Ugl fa un’analisi della Legge di
Agenpress. “Da Catanzaro a Milano, da Milano a Napoli, ...
Roma, 5 febbraio 2018 - Eletto all'unanimità Alessandro
ROMA (ITALPRESS) - "Lo sforzo del Governo e' stato insufficiente
In relazione all'incontro previsto per oggi 25 gennaio, ecco le
Carceri, parole Orlando preoccupanti, non si affrontano emergenze

Le parole pronunciate ieri da Orlando in un video su Facebook lasciano presagire con ancora più forza il progressivo tentativo da parte di questo Governo di smantellare il Corpo di Polizia Penitenziaria, come avvenuto in precedenza con quello Forestale”.

Lo dichiara il Segretario Nazionale Ugl Polizia Penitenziaria, Alessandro De Pasquale, commentando il post su Facebook del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, aggiungendo che “invece di individuare le vere priorità da affrontare, ovvero le condizioni disumane in cui sono costretti a lavorare gli agenti e lo stato di degrado delle carceri, il ministro pensa di trovare soluzione alla drammatica carenza di organico trasferendo in carcere circa 500 poliziotti Penitenziari che lavorano nelle sedi extra-moenia.

Si tratta di un palliativo che non risolve, anzi rimanda le vere emergenze”.

Leggi le dichiarazioni su Agenzie di Stampa

Leggi la notizia su UGL.IT

Share this article

Contatti

Privacy Policy

Top