Il nuovo Capo del Dipartimento dell’amministrazione ...
Roma, 14 Giu - Ugl Polizia Penitenziaria, attraverso il suo ...
SIRACUSA - La nostra battaglia accanto alle donne e agli uomini
La Tunisia ci rifila greggio, materiali elettrici e criminali:
Roma, 6 Giugno 2018 - "Condivido l'intervento dell'Onorevole ...
Giustizia Minorile, Campagna (Ugl): "favorevoli ad una stabilizzazione del personale ma con criteri di trasparenza"

Dopo la riunione di dicembre u.s. l’UGL Polizia penitenziaria, sindacato da sempre attento alle problematiche del personale e del settore minorile, auspica che l’ Amministrazione (DAP e DGMC) unitamente alle OO.SS rappresentative possano finalmente sciogliere i nodi e trovare dei punti condivisi per aggiungere la parola “fine” a questo stato di incertezza in cui è costretto a lavorare il personale.

Come avvenuto quasi 20 anni fa con cui si è provveduto a risanare la posizione di moltissime unità di polizia penitenziaria è divenuto un dovere intervenire anche oggi per tutte quelle situazioni imbarazzanti che stanno rendendo la vita del poliziotto penitenziario: “appesa ad un filo”.

Ricordiamo che nel 2014 il Ministro della Giustizia Andrea ORLANDO ha fortemente voluto l’adozione di un provvedimento con cui è stato ampliato il limite di età da 21 a 25 anni di permanenza del detenuto nel circuito minorile, ciò però, senza un intervento mirato e risolutivo circa la carenza di personale della giustizia minorile e di comunità, settore particolarmente strategico per il recupero del reo.

Pertanto, l’ UGL Polizia Penitenziaria ritiene i tempi maturi per procedere ad un provvedimento risolutivo e non più rinviabile, tenendo conto, dei seguenti caratteri distintivi:

STABILIZZAZIONE di FASCIA A (da attuarsi immediatamente):

nei confronti di tutto il personale, di ogni ordine e grado, distaccato dal DAP che:

• ha conseguito la specializzazione di “addetto ai detenuti minorenni” di cui al DM del 2009;

STABILIZZAZIONE di FASCIA B:

(da attuarsi successivamente -con il conseguimento della specializzazione) nei confronti di tutto il personale di ogni ordine e grado, distaccato dal DAP che:

• presta servizio continuativo nella giustizia minorile da almeno 3 anni ad oggi (data di sottoscrizione dell’accordo);

• ha effettuato il 1° modulo formativo per il conseguimento della specializzazione di “addetto ai detenuti minorenni” di cui al DM del 2009.

Secondo l’UGL, nell'ambito di un ragionamento ampio e condiviso finalizzato a rendere il settore della Giustizia Minorile un settore completo ed autonomo in termini di risorse umane, resta ferma l’esigenza di tutelare la posizione dei futuri Ispettori di Polizia penitenziaria (di cui al concorso interno), già in servizio effettivo nella giustizia minorile da oltre 15 anni ed in possesso della specializzazione di cui al DM del 2009. Tale personale non può subire penalizzazioni derivanti dall'effetto di una eventuale stabilizzazione di altro personale pari ruolo.

Leggi la lettera

Last modified on Domenica, 07 Gennaio 2018 18:07
Share this article

Contatti

Privacy Policy

Top